IDEAS home Printed from https://ideas.repec.org/p/wpa/wuwppe/0406008.html
   My bibliography  Save this paper

Corruzione burocratica e preferenze sociali: un modello interpretativo

Author

Listed:
  • Luca Correani

    (University of Tuscia viterbo faculty of economics)

Abstract

L’approccio tradizionale allo studio della corruzione considera questo fenomeno la diretta conseguenza degli incentivi forniti da norme e vincoli formali agli agenti economici. Il modello sviluppato in questo articolo cerca di evidenziare i limiti di questo approccio, ridimensionando l’importanza delle riforme istituzionali nella lotta alla corruzione ed enfatizzando invece la centralità del ruolo svolto dalla natura delle preferenze sociali nell’affermazione di equilibri senza corruzione. La struttura del modello è quella di un gioco ad informazione incompleta in cui burocrate e utente si trovano a decidere se agire onestamente o illegalmente. Le preferenze dei due agenti sono distinte in base al grado di avversione alla corruzione che li rende più o meno favorevoli alla realizzazione di transazioni illegali. Ogni equilibrio è associato ad una particolare struttura dei costi della corruzione indicativa dello stato d’efficienza delle istituzioni. Miglioramenti istituzionali quindi possono produrre mutamenti nella struttura dei costi e degli incentivi alla corruzione, facilitando il passaggio ad equilibri in cui la strategia dominante è l’onestà. La logica istituzionalista tuttavia incontra seri ostacoli di applicazione; la riforma delle norme, che consentirebbe la riduzione dei livelli di corruzione, comporta costi di natura economica e politica, che nella maggioranza dei casi impediscono o rallentano il necessario cambiamento. La simulazione del modello sembra rivelare come in questi casi l’alternativa più efficace sia quella di un miglioramento strutturale delle preferenze della popolazione, attraverso campagne di sensibilizzazione. A parità di assetto istituzionale, infatti, una maggiore avversione alla corruzione aumenta la consapevolezza del danno sociale da essa arrecato, facilitando il passaggio ad equilibri senza corruzione. Effetti diametralmente opposti si producono se l’intervento punta ad un esclusivo miglioramento delle preferenze a livello burocratico. In questi casi, l’aumento della proporzione di burocrati avversi alla corruzione non riduce il loro potere decisionale e facilita il passaggio ad equilibri di “high bribery” dove gli utenti offrono tangenti relativamente più alte, permettendo ai burocrati di coprire anche i costi morali. Quando la corruzione è “istituzionalizzata”, quindi, il miglioramento delle preferenze a livello burocratico non produce una significativa riduzione dei livelli di corruzione.

Suggested Citation

  • Luca Correani, 2004. "Corruzione burocratica e preferenze sociali: un modello interpretativo," Public Economics 0406008, EconWPA.
  • Handle: RePEc:wpa:wuwppe:0406008
    Note: Type of Document - pdf; pages: 23
    as

    Download full text from publisher

    File URL: http://econwpa.repec.org/eps/pe/papers/0406/0406008.pdf
    Download Restriction: no

    References listed on IDEAS

    as
    1. Zak, Paul J & Knack, Stephen, 2001. "Trust and Growth," Economic Journal, Royal Economic Society, vol. 111(470), pages 295-321, April.
    2. Sah, Raaj, 2007. "Corruption across countries and regions: Some consequences of local osmosis," Journal of Economic Dynamics and Control, Elsevier, vol. 31(8), pages 2573-2598, August.
    3. Jean Tirole, 1996. "A Theory of Collective Reputations (with applications to the persistence of corruption and to firm quality)," Review of Economic Studies, Oxford University Press, vol. 63(1), pages 1-22.
    4. Manion, Melanie, 1996. "Corruption by Design: Bribery in Chinese Enterprise Licensing," Journal of Law, Economics, and Organization, Oxford University Press, vol. 12(1), pages 167-195, April.
    5. Hauk, Esther & Saez-Marti, Maria, 2002. "On the Cultural Transmission of Corruption," Journal of Economic Theory, Elsevier, vol. 107(2), pages 311-335, December.
    6. Andvig, Jens Chr. & Moene, Karl Ove, 1990. "How corruption may corrupt," Journal of Economic Behavior & Organization, Elsevier, vol. 13(1), pages 63-76, January.
    7. Pranab Bardhan, 1997. "Corruption and Development: A Review of Issues," Journal of Economic Literature, American Economic Association, vol. 35(3), pages 1320-1346, September.
    8. Cadot, Olivier, 1987. "Corruption as a gamble," Journal of Public Economics, Elsevier, vol. 33(2), pages 223-244, July.
    9. Paolo Mauro, 1995. "Corruption and Growth," The Quarterly Journal of Economics, Oxford University Press, vol. 110(3), pages 681-712.
    Full references (including those not matched with items on IDEAS)

    More about this item

    Keywords

    corruzione; preferenze; burocrazia;

    JEL classification:

    • D7 - Microeconomics - - Analysis of Collective Decision-Making
    • K4 - Law and Economics - - Legal Procedure, the Legal System, and Illegal Behavior

    NEP fields

    This paper has been announced in the following NEP Reports:

    Statistics

    Access and download statistics

    Corrections

    All material on this site has been provided by the respective publishers and authors. You can help correct errors and omissions. When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:wpa:wuwppe:0406008. See general information about how to correct material in RePEc.

    For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: (EconWPA). General contact details of provider: http://econwpa.repec.org .

    If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

    If CitEc recognized a reference but did not link an item in RePEc to it, you can help with this form .

    If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your RePEc Author Service profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

    Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.

    IDEAS is a RePEc service hosted by the Research Division of the Federal Reserve Bank of St. Louis . RePEc uses bibliographic data supplied by the respective publishers.