IDEAS home Printed from https://ideas.repec.org/
MyIDEAS: Log in (now much improved!) to save this paper

Restare A Lungo In Fabbrica Nella Prima Meta’ Del ‘900: Stabilita’ Occupazionale O Crescita Professionale?

Listed author(s):
  • Ilaria Suffia

    ()

Registered author(s):

    Questo studio si propone di analizzare le caratteristiche del lavoro e dei rapporti di lavoro di lunga durata instaurati alla Sezione II-Ferroviaria della Società Italiana E. Breda per Costruzioni Meccaniche, durante la prima metà del Novecento. La ricerca si focalizza sulla forza lavoro considerata più stabile dell’impresa, cioè quella composta dagli operai che hanno mantenuto, in modo continuativo, la loro occupazione in fabbrica per più di dieci anni. L’obiettivo finale è duplice. Da un lato si vogliono individuare le motivazioni che hanno, di volta in volta, portato la Società a consolidare al proprio interno una parte della propria manodopera. Dall’altro l’idea è quella di cogliere le ragioni che hanno spinto i lavoratori a far perdurare nel corso del tempo la relazione industriale attivata al momento dell’assunzione con l’azienda. I dati necessari a raggiungere gli scopi dell’indagine sono stati desunti dalle informazioni contenute nei Registri del Personale della Sezione II, redatti direttamente dall’impresa a partire dal 1894 fino ad arrivare al 1951. Le registrazioni effettivamente interessanti hanno riguardato in totale 553 casi. Per ognuno di questi è stato ricostruito il profilo storico, sottolineando in particolare gli aspetti inerenti il percorso di evoluzione professionale avvenuto in ciascun rapporto di lavoro. Da questo esame particolareggiato sono, poi, state tratte le considerazioni di insieme sulle peculiarità dell’intera classe di operai afferente a questo gruppo e, in ultima analisi, si è giunti a dare risposta alle problematiche avanzate dallo studio. Pertanto, nella parte iniziale il saggio si prefigge di fornire una breve introduzione di carattere generale sulla tematica da esaminare. Nel secondo paragrafo, invece, viene presentata una valutazione globale dei rapporti di lavoro complessivamente instaurati alla Sezione Ferroviaria tra il 1894 e il 1951. Infine, nel paragrafo che precede le conclusioni, l’attenzione viene completamente dedicata alla questione delle lunghe permanenze in fabbrica e alle sue determinanti.

    If you experience problems downloading a file, check if you have the proper application to view it first. In case of further problems read the IDEAS help page. Note that these files are not on the IDEAS site. Please be patient as the files may be large.

    File URL: http://dems.unimib.it/repec/pdf/mibwpaper199.pdf
    File Function: First version, 2010
    Download Restriction: no

    Paper provided by University of Milano-Bicocca, Department of Economics in its series Working Papers with number 199.

    as
    in new window

    Length: 28 pages
    Date of creation: Oct 2010
    Date of revision: Oct 2010
    Handle: RePEc:mib:wpaper:199
    Contact details of provider: Postal:
    Piazza Ateneo Nuovo, 1 Milano 20126

    Phone: +39 02 6448 3089
    Fax: +39 02 6448 3085
    Web page: http://dems.unimib.it
    Email:


    More information through EDIRC

    No references listed on IDEAS
    You can help add them by filling out this form.

    This item is not listed on Wikipedia, on a reading list or among the top items on IDEAS.

    When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:mib:wpaper:199. See general information about how to correct material in RePEc.

    For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: (Matteo Pelagatti)

    If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

    If references are entirely missing, you can add them using this form.

    If the full references list an item that is present in RePEc, but the system did not link to it, you can help with this form.

    If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

    Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.

    This information is provided to you by IDEAS at the Research Division of the Federal Reserve Bank of St. Louis using RePEc data.