IDEAS home Printed from https://ideas.repec.org/a/mul/jhpfyn/doi10.1434-31980y2010i1p115-138.html
   My bibliography  Save this article

A failed assault? Reflections on the «more economic approach» to the abuse of dominant position

Author

Listed:
  • Gustavo Ghidini
  • Emanuela Arezzo

Abstract

In Europa, l'affermazione del c.d. "economic approach" alla interpretazione ed applicazione del diritto antitrust cominciò, come noto, con l'introduzione di una valutazione più benevola delle intese verticali rispetto a quelle orizzontali, per proseguire con il nuovo regolamento sulle concentrazioni (n. 139/2004) che codificò il criterio dell'efficienza pro-consumatori quale fattore «bilanciante» ("countervailing factor") atto a giustificare la concentrazione del potere di mercato - a condizione che, come prescritto dall'art. 2, 3o comma, Reg. cit., in coerenza sistematica con l'art. 81.3 Trattato CE (oggi 101.3 TFUE), l'operazione non sia in grado di eliminare la concorrenza nel mercato (la concentrazione non ostacoli «in modo significativo una concorrenza effettiva nel mercato comune o in una sua parte»). Più di recente, nell'ambito del processo c.d. di modernizzazione, quell'indirizzo si è ulteriormente riflesso nelle "Linee Guida" (2008) della Commissione espressive di un sostanziale "favor" per le concentrazioni non-orizzontali. Da ultimo, i fautori del c.d. "more economic approach" si sono rivolti verso la fattispecie dell'abuso di posizione dominante attaccandone la tradizionale metodologia di valutazione, ritenuta rigida e formalistica, e prospettandone una rivisitazione in chiave, appunto, «più economica», tale da consentire di assolvere la condotta (segnatamente, i comportamenti escludenti) là dove l'eventuale generazione di efficienze "pro consumer" appaia tale da compensare i pregiudizi per la concorrenza. La suggerita rivisitazione ha suscitato, tuttavia, diffuse perplessità: anche perché volta, in ultima analisi, a cancellare quel cardine fondamentale, e tipico, dell'antitrust europeo rappresentato dalla dottrina della speciale responsabilità che grava in capo all'impresa dominante. Di tali perplessità, oltre che numerosi commentatori europei, si è fatta portavoce la stessa Commissione europea che, con la Comunicazione sulle priorità nell'applicazione dell'art. 102, ha adottato una posizione che, mentre in prima battuta sembra aprire le porte alla nuova metodologia, a ben vedere conferma, in armonia con la più recente giurisprudenza comunitaria, i capisaldi della dottrina «classica», ribadendo in particolare che il valore/obbiettivo primario del diritto della concorrenza europeo è la salvaguardia della fisionomia concorrenziale del mercato e non un "consumer welfare" dissociato dalla prima.

Suggested Citation

  • Gustavo Ghidini & Emanuela Arezzo, 2010. "A failed assault? Reflections on the «more economic approach» to the abuse of dominant position," Mercato Concorrenza Regole, Società editrice il Mulino, issue 1, pages 115-138.
  • Handle: RePEc:mul:jhpfyn:doi:10.1434/31980:y:2010:i:1:p:115-138
    as

    Download full text from publisher

    File URL: https://www.rivisteweb.it/download/article/10.1434/31980
    Download Restriction: Access to full text is restricted to subscribers

    File URL: https://www.rivisteweb.it/doi/10.1434/31980
    Download Restriction: no

    As the access to this document is restricted, you may want to search for a different version of it.

    Corrections

    All material on this site has been provided by the respective publishers and authors. You can help correct errors and omissions. When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:mul:jhpfyn:doi:10.1434/31980:y:2010:i:1:p:115-138. See general information about how to correct material in RePEc.

    For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: (). General contact details of provider: https://www.rivisteweb.it/ .

    If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

    We have no references for this item. You can help adding them by using this form .

    If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your RePEc Author Service profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

    Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.

    IDEAS is a RePEc service hosted by the Research Division of the Federal Reserve Bank of St. Louis . RePEc uses bibliographic data supplied by the respective publishers.