Advanced Search
MyIDEAS: Login

I nuovi laureati al giudizio dei direttori del personale

Contents:

Author Info

  • Claudia Villosio

Abstract

La ricerca si basa sulle risposte a un questionario articolato date da 226 direttori del personale, che rappresentano imprese per un totale di circa 300.000 occupati in diversi settori, con una prevalenza del manifatturiero. L’indagine fornisce risposte ai seguenti interrogativi: (1) Qual è il giudizio dato dai direttori del personale sui nuovi laureati e sulla riforma del 3+2? (2) Quali sono i profili dei laureati maggiormente ricercati dalle imprese? (3) Quali sono i singoli Atenei che godono di maggior credito presso le imprese? La grandissima maggioranza degli intervistati considera i laureati fondamentali per la propria impresa ed ha effettuato assunzioni di neolaureati negli ultimi tre anni, con una preferenza per i laureati magistrali, ma con assunzioni anche di laureati triennali. Rimarcano, tuttavia, che la proliferazione dei titoli della riforma universitaria ha reso più complicata la selezione del personale in quanto il “prodotto” universitario ha perduto la sua riconoscibilità: le imprese hanno oggi maggiori difficoltà a riconoscere le competenze sottostanti “un’etichetta” di laurea. Secondo il direttore del personale di un’impresa intenzionata ad assumere, il candidato ideale deve avere innanzitutto una buona conoscenza della lingua inglese e almeno un anno di esperienza di lavoro, con un voto di laurea preferibilmente superiore a 100 e un’età ancora lontana dalla soglia dei 30 anni. Infine tra gli Atenei con un più ampio raggio reputazionale, l’esercizio segnala il primato della Bocconi e del Politecnico di Milano, seguite dal Politecnico di Torino, la Statale di Milano, la LUISS di Roma, la “Cattolica” di Milano e l’Università “Federico II” di Napoli.

Download Info

If you experience problems downloading a file, check if you have the proper application to view it first. In case of further problems read the IDEAS help page. Note that these files are not on the IDEAS site. Please be patient as the files may be large.
File URL: http://www.laboratoriorevelli.it/_pdf/wp105.pdf
Download Restriction: no

Bibliographic Info

Paper provided by LABORatorio R. Revelli, Centre for Employment Studies in its series LABORatorio R. Revelli Working Papers Series with number 105.

as in new window
Length:
Date of creation: 2010
Date of revision:
Handle: RePEc:cca:wplabo:105

Contact details of provider:
Postal: Via Real Collegio, 30, 10024 Moncalieri (To)
Phone: +390116705000
Fax: +390116476847
Email:
Web page: http://www.laboratoriorevelli.it/
More information through EDIRC

Related research

Keywords:

This paper has been announced in the following NEP Reports:

References

No references listed on IDEAS
You can help add them by filling out this form.

Citations

Lists

This item is not listed on Wikipedia, on a reading list or among the top items on IDEAS.

Statistics

Access and download statistics

Corrections

When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:cca:wplabo:105. See general information about how to correct material in RePEc.

For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: (Giovanni Bert).

If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

If references are entirely missing, you can add them using this form.

If the full references list an item that is present in RePEc, but the system did not link to it, you can help with this form.

If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.