Advanced Search
MyIDEAS: Login

Rana, Formichiere o un Milione di Euro? UnÕanalisi delle scelte in condizioni di incertezza in un esperimento naturale

Contents:

Author Info

  • Fabrizio Botti

    ()
    (Department of Economic and Business Sciences, LUISS Guido Carli)

  • Anna Conte

    ()
    (Department of Economic and Business Sciences, LUISS Guido Carli)

  • Daniela T. Di Cagno

    ()
    (Department of Economic and Business Sciences, LUISS Guido Carli)

  • Carlo D'Ippoliti

    ()
    (Department of Economic and Business Sciences, LUISS Guido Carli)

Abstract

Lo studio teorico ed empirico delle determinanti delle scelte individuali in condizione di incertezza uno dei temi pi affascinanti e pi irrisolti in economia e le sue implicazioni sono assai rilevanti in quanto riguardano la maggioranza delle nostre decisioni. Assai numerose sono nella realtˆ le violazioni degli assiomi della teoria dellÕutilitˆ attesa e numerosi sono i tentativi a livello teorico di formulare una pi generale teoria dellÕincertezza che le includa. Le verifiche sperimentali offrono un valido supporto al tentativo di individuare il modello teorico pi adatto a descrivere ed interpretare il comportamento effettivo degli individui, il loro grado di avversione al rischio, le eventuali differenze di genere o gli effetti di apprendimento in contesti statici e dinamici, in presenza di scelte rischiose. Gli esperimenti creano in effetti il contesto ceteris paribus che permette agli studiosi di controllare se le suddette violazioni sono connesse alle complicazioni di calcolo, di valutazione e di contesto che caratterizzano il mondo reale o se invece vanno imputate a processi decisionali diversi da quelli tradizionalmente ipotizzati dalla teoria. Una delle maggiori critiche che sono state sollevate riguardo alla capacitˆ del metodo sperimentale di offrire indicazioni per lÕanalisi teorica, ed ai risultati con esso ottenuti, che anche se gli esperimenti creano contesti decisionali reali in un ambiente controllato, e quindi non influenzato da altri elementi non attinenti al processo decisionale oggetto di indagine, essi utilizzano incentivi inadeguati rispetto a quelli cui si riferiscono analoghe scelte nella realtˆ e pertanto sono percepiti dai soggetti partecipanti come artificiali. Ci˜ inficia senza dubbio la portata euristica che da tali indagini deriva. EÕ per ovviare a questo limite che negli ultimi anni gli sperimentalisti hanno dedicato sempre maggiore attenzione allÕanalisi dei risultati derivanti dai cosiddetti esperimenti ÒnaturaliÓ. Tali esperimenti infatti creano nella realtˆ situazioni ÒvicineÓ, anche se non controllate e replicabili come quelle sperimentali, a quelle considerate dalla teoria ma, a differenza di esse, caratterizzate da incentivi realistici. I giochi televisivi rientrano appunto in questÕultima categoria in quanto offrono ai concorrenti che vi partecipano la possibilitˆ di incorrere in vincite anche molto sostanziose che rappresentano un valido incentivo allÕeffettuazione di scelte ottimizzanti. Inoltre i giochi televisivi sono strutturati in modo tale che i concorrenti fronteggiano ben definiti problemi decisionali spesso presentati in forma di giochi strategici. Essi possono dunque contribuire allÕinterpretazione teorica dei processi di scelta che stigmatizzano. Negli Stati Uniti esiste ormai una vasta e consolidata letteratura che analizza le informazioni derivanti dai giochi televisivi (i cui format sono spesso utilizzati anche nel nostro Paese, si pensi per esempio ad OK il prezzo giusto, LÕanello debole, ecc.) per studiare lÕattitudine al rischio, il comportamento collusivo, le strategie individuali e di gruppo. LÕanalisi che segue nasce da tutte queste suggestioni e si propone di offrire un esempio di quanto questo tipo di approccio possa essere utile per meglio comprendere il comportamento individuale in contesti rischiosi statici, sequenziali e di interazione strategica. In essa sono riportati i risultati ottenuti utilizzando la banca dati costruita sulla trasmissione televisiva ÒAffari tuoiÓ condotta in Italia per circa un anno e mezzo da Paolo Bonolis e trasmessa da RAI UNO. I risultati ottenuti mediante lÕelaborazione statistica ed econometrica di tale banca dati sono interessanti e di stimolo non solo da un punto di vista strettamente teorico, ma anche metodologico ed evidenziano il contributo che tale tipo di approccio pu˜ offrire a tutti coloro che studiano con occhio curioso la realtˆ.

Download Info

If you experience problems downloading a file, check if you have the proper application to view it first. In case of further problems read the IDEAS help page. Note that these files are not on the IDEAS site. Please be patient as the files may be large.
File URL: http://static.luiss.it/RePEc/pdf/q140.pdf
Download Restriction: no

Bibliographic Info

Paper provided by Dipartimento di Economia e Finanza, LUISS Guido Carli in its series Quaderni DEF with number 140.

as in new window
Length:
Date of creation: Oct 2005
Date of revision:
Handle: RePEc:lui:wpaper:140

Contact details of provider:
Postal: Viale Romania 32 - 00197 Roma
Phone: 06 85225.550
Fax: 06 85225.973
Email:
Web page: http://ricerca.economiaefinanza.luiss.it/
More information through EDIRC

Related research

Keywords: natural experiment; choice under risk; expected utility;

Find related papers by JEL classification:

References

No references listed on IDEAS
You can help add them by filling out this form.

Citations

Lists

This item is not listed on Wikipedia, on a reading list or among the top items on IDEAS.

Statistics

Access and download statistics

Corrections

When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:lui:wpaper:140. See general information about how to correct material in RePEc.

For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: (Daniela Di Cagno).

If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

If references are entirely missing, you can add them using this form.

If the full references list an item that is present in RePEc, but the system did not link to it, you can help with this form.

If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.