Advanced Search
MyIDEAS: Login to save this article or follow this journal

The Digital Dividend in Italy: Who Will Cash It?

Contents:

Author Info

  • Cambini Carlo
  • Sassano Antonio
  • Valletti Tommaso

Abstract

Lo spettro è una risorsa scarsa che è essenziale per l'offerta di importanti servizi ad alto valore aggiunto. Per questo motivo, lo spettro assume un valore economico rilevante, sia per le imprese ("broadcasters" e operatori telefonici) sia per i Governi. La transizione alla televisione digitale terreste sta creando l'opportunità di rivedere le attuali modalità di allocazione e uso dello spettro e di aumentarne l'efficienza. L'ammontare consistente di spettro che, infatti, sarà liberato dal passaggio da trasmissione televisiva analogica a digitale è noto come "dividendo digitale". Una ragionevole e bilanciata allocazione di questo dividendo tra diversi usi (tra cui anche il "mobile broadband") potrebbe garantire rilevanti benefici al sistema economico sia dal punto di vista economico che sociale. In questo lavoro, si analizzano dapprima alcune interessanti esperienze internazionali, in EU e USA, sull'uso del dividendo digitale ed in seguito si analizza la situazione prevalente in Italia. Nonostante il recente Piano delle Frequenze - approvato dall'autorità di regolazione Italiana (AGCOM) nel Giugno 2010 - apra alla possibilità di utilizzo di parte del dividendo digitale per usi alternativi a quelli televisivi, emerge che gli operatori televisivi nazionali hanno beneficiato di un'assegnazione dello spettro derivante dal dividendo digitale in modo più che proporzionale e che il Governo italiano non ha ancora preso una decisione finale sulla assegnazione di questo dividendo ad uso interamente «interno», ossia ad esclusivo favore dei "broadcasters" nazionali e locali, oppure aprirlo ad usi alternativi (dividendo «esterno»).

Download Info

If you experience problems downloading a file, check if you have the proper application to view it first. In case of further problems read the IDEAS help page. Note that these files are not on the IDEAS site. Please be patient as the files may be large.
File URL: http://www.rivisteweb.it/download/article/10.1434/32940
Download Restriction: no

File URL: http://www.rivisteweb.it/doi/10.1434/32940
Download Restriction: no

Bibliographic Info

Article provided by Società editrice il Mulino in its journal Mercato Concorrenza Regole.

Volume (Year): (2010)
Issue (Month): 2 ()
Pages: 295-310

as in new window
Handle: RePEc:mul:jhpfyn:doi:10.1434/32940:y:2010:i:2:p:295-310

Contact details of provider:

Related research

Keywords: spectrum management; digital dividend; auctions;

References

No references listed on IDEAS
You can help add them by filling out this form.

Citations

Lists

This item is not listed on Wikipedia, on a reading list or among the top items on IDEAS.

Statistics

Access and download statistics

Corrections

When requesting a correction, please mention this item's handle: RePEc:mul:jhpfyn:doi:10.1434/32940:y:2010:i:2:p:295-310. See general information about how to correct material in RePEc.

For technical questions regarding this item, or to correct its authors, title, abstract, bibliographic or download information, contact: ().

If you have authored this item and are not yet registered with RePEc, we encourage you to do it here. This allows to link your profile to this item. It also allows you to accept potential citations to this item that we are uncertain about.

If references are entirely missing, you can add them using this form.

If the full references list an item that is present in RePEc, but the system did not link to it, you can help with this form.

If you know of missing items citing this one, you can help us creating those links by adding the relevant references in the same way as above, for each refering item. If you are a registered author of this item, you may also want to check the "citations" tab in your profile, as there may be some citations waiting for confirmation.

Please note that corrections may take a couple of weeks to filter through the various RePEc services.